Sgombro al cartoccio

Lo sgombro insieme alla sardina è un alimento molto salutare, recenti studi hanno dimostrato che assumere 2 volte a settimana pesce “grasso” riduce di molto il rischio di malattie cardio-vascolari. Molto più utile assumere quest’alimento rispetto ai classici integratori di Omega 3.

Oggi spiegheremo come preparare lo sgombro al cartoccio, ricetta semplice, salutare e molto gustosa.

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:

  • Sgombri freschi (5)
  • Limone (q.b.)
  • Spicchio D’Aglio (1)
  • Mazzetto di Prezzemolo (1)
  • Rametti di timo (2)
  • Sale Pepe
  • Olio Extra vergine di oliva
  • Pomodorini Pachino

Preparazione

Inizio. Muniamoci di una ciotola, un recipiente o scodella di medie dimensioni, una teglia rettangolare antiaderente, guanti di lattice, carta da forno, carta d’alluminio e di un pizzico di pazienza.

Per cominciare prendiamo il nostro sgombro. Scegliete bene il vostro pesce, i più freschi hanno l’occhio trasparente e non presentano patine o segni di opacità sul bulbo oculare. Laviamolo per bene sotto l’acqua corrente e desquamiamolo con apposito utensile.

Rimuoviamo le pinne e incidiamo la pancia. Procediamo all’eviscerazione, pulendo lo sgombro dagli organi interni, dal sangue e da eventuali residui organici. Mettiamoli ad asciugare nella scodella previa applicazione di carta da cucina.

Nel momento in cui i pesci saranno asciutti all’esterno, proseguiamo con il ripieno e l’aromatizzazione.

Prendiamo le erbe, tritiamo insieme uno spicchio d’aglio, due rametti di timo ed il mazzetto di prezzemolo e poniamo il composto in una ciotola. Tagliamo a rotelle sottili il limone e a pezzetti i pomodorini pachino.

Prendiamo ogni sgombro e, previa salatura e impepatura, riempiamoli con le rotelle ed i pomodorini, chiudiamoli e mettiamoli da parte per qualche minuto, facendo attenzione a non disfarli.

Giunti a questo punto vediamo la parte conclusiva della nostra ricetta. Prendiamo una teglia rettangolare, ricopriamo di carta da forno bagnata e strizzata, e ungiamola ben bene con olioextravergine d’oliva. Spolveriamo il misto di erbe sulla carta e ungiamo il pesce su ogni lato con il misto di olio e aromi. A questo punto chiudiamo la teglia con della carta d’alluminio e inforniamo nel forno pre riscaldato, a temperatura di 180° per circa 30 minuti.

Controlliamo spesso la doratura e che il pesce non bruci o non asciughi troppo. Terminato il tempo, lasciare a mantecare per qualche minuto a forno spento. Ora possiamo scegliere se servire il pesce intero oppure estrarre la polpa e servire solo quest’ultima.

Per estrarre la carne, basta semplicemente rimuovere la pelle con un coltello e delicatamente rimuovere l’interno facendo attenzione alle lische che potrebbe contenere.

Servire con del limone ed un buon vino bianco. In aggiunta il sughetto rimasto nella teglia del pesce, può essere messo su crostini e bruschette per un piccolo antipasto.

Buon Appetito.